Book Now

Coming Soon

Work in Progress

Il San Corrado di Noto

Siracusa

Siracusa

Destinazioni in Sicilia

Regina del Mediterraneo, Siracusa, cuore pulsante di tutta la Sicilia

Siracusa è una delle città più importanti dell’antichità, nata come colonia della Magna Grecia e divenuta nel tempo capitale capace di rivaleggiare con Atene.
Sarausa” in siciliano, la sua fama di metropoli è giunta sino ai giorni nostri grazie a numerose opere classiche perfettamente conservate: se vi state chiedendo cosa vedere, Siracusa vi stupirà con una infinità di attrazioni uniche, a pochi chilometri da Il San Corrado di Noto resort, una delle più prestigiose capitali del passato.

La sua storia comincia intorno al 6000 a.C., almeno stando ai primi ritrovamenti che apparterebbero alla civiltà di Stentinello, tutt’oggi conservati nel Museo Archeologico Paolo Orsi, dal nome dell’archeologo che portò alla luce proprio questi reperti e molti altri.

Il San Corrado di Noto
Il San Corrado di Noto
Siracusa Gallery Sfoglia la Galleria Il San Corrado di Noto Il San Corrado di Noto

Le Latomie sono un ulteriore fenomeno da esplorare. Si tratta di cave di pietra scavate fin dall’epoca greca, per ricavare i materiali necessari per le costruzioni e successivamente talvolta utilizzate come celle per schiavi o prigionieri. I sentieri che portano alle latomie sono circondati da lussureggiante macchia mediterranea, così che è un vero piacere scoprirle una ad una. Le più celebri sono sicuramente: l’Orecchio di Dionisio, famoso per la leggenda che vuole che un suono provocato ad una estremità sia percepibile distintamente anche a quella opposta, la Latomia dei Cappuccini, la Latomia dei Cordari e quella del Paradiso.

Nei pressi del parco archeologico e dei complessi delle latomie vi è anche il Castello Eurialo, la fortificazione militare greca meglio conservata al mondo, a tutt’oggi imponente nei suoi blocchi calcarei. Il centro storico è, invece, sull’isola di Ortigia, collegata alla terraferma. Qui potrete ammirare il Castello Maniace, risalente all’età di Federico II (costruito tra il 1232 e il 1240), la Cattedrale di Santa Maria delle Colonne e molte altre attrazioni ancora.

Consigliata una sosta in uno dei ristoranti che vi potranno essere segnalati dal nostro staff, sperimenterete a Siracusa una cucina tradizionale davvero saporita, grazie al largo impiego dei prodotti tipici, a partire dal tonno fino a mandorle, pinoli, olive, pangrattato, pomodori di Pachino e uvetta.
Se oltre all’archeologia siete in cerca anche di una spiaggia per un bagno rinfrescante, la più bella nei dintorni della città è Fontane Bianche, un chilometro di sabbia bianca finissima bagnata dall’acqua color turchese.

Vi innamorerete di Siracusa, appena esplorata ne avvertirete la voce e il richiamo storico, capace di sedurre la sensibilità di qualsiasi persona, portando i suoi pensieri verso un’epoca antica, ancestrale, autentica.