Book Now

Coming Soon

Work in Progress

Il San Corrado di Noto

Marzamemi

Gallery

Destinazioni in Sicilia

La bellezza più autentica e radicale, Marzamemi

Marzamemi è un antico borgo di pescatori, avvolto da una magia unica. Le cose da vedere sono tutto sommato, poche, ma nel loro insieme ricreano una ambientazione onirica e sospesa, degna di un film. Non è un caso, infatti, che questo luogo sia stato scelto per girare numerose pellicole, tra cui, ad esempio, “Sud”, del 1993, di Gabriele Salvadores.

A breve distanza da il San Corrado di Noto resort, Marzamemi deriva il suo nome probabilmente dall’arabo “Marsà al hamen”, ovvero rada delle tortore, coniato proprio per la folta presenza dei volatili durante la stagione migratoria. Alcuni studiosi fanno derivare l’etimologia di Marzamemi da “marsa” e “memi”, che uniti starebbero a significare “Porto Sicuro”, sempre in lingua araba.
Anche solamente da questo si comprende come la nascita e lo sviluppo del villaggio siano dovuti a questa dominazione in Sicilia.

Il San Corrado di Noto
Il San Corrado di Noto
Marzamemi Gallery Sfoglia la Galleria Il San Corrado di Noto Il San Corrado di Noto

Marzamemi è fin dalle sue origini un porto noto per il transito delle merci. Per questo pur essendo molto piccolo ha ben due porti: la Fossa e la Balata (nome che deriva da “balad”; in arabo è un chiaro riferimento alla lastra di pietra, e quindi al suo essere lastricato).
La Balata è un luogo di impareggiabile bellezza, perché racconta mille storie suggestive. Ci si trova in piedi sulle lastre bagnate dal mare e da una parte l’incontro tra Jonio e Mediterraneo, alle spalle la tonnara, Casa Cappuccio, le piccole case e le vie acciottolate del centro.
Guardare il tramonto da qui la sera è semplicemente un’emozione difficile da descrivere a parole, che si ricorda in eterno. Anche fare un giro in barca per gli isolotti vicini riserva grandi sorprese, come un relitto di una nave bizantina poco al largo.

Sono tantissimi i prodotti tipici della gastronomia da degustare a Marzamemi: la bottarga di tonno rosso, la ventresca di tonno rosso, il mosciame di tonno rosso, il pomodoro secco di Pachino, il pesce spada affumicato, i meloni retati gialli, la granita di mandorle, il vino rosso Nero d’Avola e molti altri ancora.
La natura qui si esprime in maniera rigogliosa e decisamente saporita, non è un caso che proprio a due passi si sviluppi il Parco Naturale e Oasi di Vendicari.

Passeggiate per le vie antiche, ascoltate le pietre narrare le voci e le leggende, fermatevi nei ristoranti ad assaporare la bontà del tonno e sperimentate gli accostamenti delle ricette tradizionali, capaci qui di valorizzare ogni singolo alimento in una esplosione di sapori. Se avete voglia di fare un tuffo in mare recatevi alla spiaggia dell’Isola delle Correnti, la più bella nelle vicinanze, e non mancate di fare una visita alla Torre Sveva e alla Casa del Forno, una volta il forno che riforniva di pane tutta la cittadella.

Arriverete a Marzamemi con un’idea di cosa sia il tempo e ne tornerete cambiati, come avvolti da una sensazione di essere stati immersi in un luogo sospeso, dove tutto sembra reale e irreale in contemporanea, passato e futuro, in un equilibrio armonico impossibile da riscontrare altrove.